Pino

Ebbene sì, Pino il carlino consegnato al Rifugio da persone inqualificabili (che pagheranno per questo)  in condizioni più che pietose, ha avuto la comprensione e l’affetto dal popolo del web, come dimostrato dalle numerosissime richieste di adozione pervenute.

Noi l’abbiamo affidato a una famiglia che abita vicino al Rifugio, che sta continuando amorevolmente le cure iniziate da noi, e che gli ha dato tanto amore, un compagno di giochi e le coccole che questo dolce e simpatico cagnolino merita.

Grazie Alessandra!!!

@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@

Età: adulto
Peso: 7kg
Lunghezza pelo: raso
Colore mantello: nero
Sterilizzato: no
Taglia: piccola
Razza: carlino

Queste immagini mostrano come è stato prima ridotto e poi abbandonato questo povero carlino . Il cane, dolcissimo e affettuoso, è  stato lasciato per strada in un cartone sotto il sole finché è stato trovato dai volontari del Rifugio… uno dei modi più barbari per disfarsi di un povero animale dopo averlo fatto vivere in condizioni mostruose.
Le  telecamere di sorveglianza ci hanno permesso di identificare gli autori di questo ignobile gesto e di esporre formale denuncia per maltrattamento e abbandono alle autorità competenti.
Ulteriori indagini hanno rivelato che il piccolo non usciva mai, viveva in un posto buio, sporco e  malsano . Affetto di conseguenza da malattie dovute alla sua triste condizione , verrà curato e per fortuna guarirà.

P.S.
Ricordiamo a tutti che  in base all’articolo. 544 ter Codice Penale e art. 727 Codice Penale, l’abbandono di un anime è punibile con  l’ arresto e con un’ammenda da € 1000 a € 10.000.